codexpo[]La prima mostra del codice sorgente

Where

Mappa della Mostra

La mostra è in corso di realizzazione. Il progetto attuale prevede la realizzazione di dieci "stanze" con riferimento alla poesia rinascimentale.

In se, inoltre, la stanza contiene tre diverse dimensioni: l'ambiente in cui il poeta si ritira per creare, lo spazio della dinamica interiore da cui la parola poetica scaturisce e la forma che essa assume traducendosi in scrittura. Quindi in essa è dato cogliere, sul piano figurale, l'unità di un'esperienza che si presenta contemporaneamente come esistenziale, visionaria e verbale; in altre parole come reciproca implicazione e reversibilità di realtà, fantasma e parola in seno all'atto creativo. (Wikipedia).

mappa

Le stanze


  1. Concetti: codice, interpreti, compilatori
  2. Contesti: come e dove si scrive il codice
  3. Attori: da Leibniz a Wirth, i personaggi che hanno contribuito all'invenzione dei linguaggi
  4. Linguaggi: oltre duemila lingue diverse, da Algol a vvvv
  5. Stili: manuali, raccomandazioni, mode...
  6. Regole e improvvisazione: lo spazio della creatività
  7. Arte del codice: dall'ASCII art alle rappresentazione 3D
  8. Interfacce: come gli umani interagiscono con i computer
  9. Coding e genere: luoghi comuni e personaggi fuori dal comune
  10. Il GOLEM: la macchina che si nutre di codice sorgente

Stanze quindi come frammenti di forme di codice, ma anche stanze come contesti di lavoro ed ancora stanze come luogo mentale dove il programmatore/autore immagina ed elabora i suoi testi.

Ogni stanza ha quindi inevitabilmente un suo stile, una sua caratteristica sia in termini di arredamento che di metafora.